Decreto PNRR: novità in materia di lavoro

Nella Gazzetta Ufficiale n. 52 del 2 marzo 2024 è stato pubblicato il Decreto legge n. 19 che introduce diverse disposizioni in materia di lavoro.

Appalti e somministrazione

Fra le novità principali, viene integrato il decreto legislativo 276/2003 in materia di appalti e somministrazione con le seguenti previsioni:

ai lavoratori impiegati nell’appalto è riconosciuta una retribuzione non inferiore a quella prevista dai contratti collettivi maggiormente applicati nel settore e per la zona il cui ambito di applicazione sia strettamente connesso con l’attività svolta nell’appalto;

la responsabilità solidale di committente e appaltatore è prevista anche nei casi di somministrazione di lavoratori da parte di soggetti non autorizzati e nei casi di appalto e distacco privi dei requisiti.

Requisiti per durc e agevolazioni

In materia di regolarità delle imprese per la fruizione di benefici normativi e contributivi, sono introdotti i nuovi requisiti per la richiesta di benefici e la modalità di recupero degli stessi in caso di regolarizzazione.

In particolare, il “DURC” (documento unico di regolarità contributiva) sarà rilasciato alle imprese solo nel rispetto degli obblighi di legge e degli accordi e contratti collettivi nazionali e in assenza di violazioni in materia di tutela delle condizioni di lavoro nonché di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro.

Per le imprese non in regola, i benefici sono riconosciuti nel caso di regolarizzazione nei tempi e con le modalità previste dalla normativa e dagli organi di vigilanza.

Nel caso invece in cui la violazione non sia sanabile, i benefici già erogati all’impresa saranno recuperati per un importo massimo pari al doppio della sanzione verbalizzata all’azienda.

Decreto PNRR: novità in materia di lavoro.

L\’articolo Decreto PNRR: novità in materia di lavoro sembra essere il primo su 7Grammilavoro.

Lascia un commento

Torna in alto