Esonero contributivo 2024, le indicazioni dell’Inps

Nella circolare numero 11 del 16-01-2024  le istruzioni operative e contabili che riguardano una riduzione della quota dei contributi previdenziali per l’invalidità, la vecchiaia e i superstiti (IVS) a carico dei lavoratori dipendenti pubblici e privati. 

La misura è prevista dalla Legge di Bilancio (L. n.213/2023) ed è estesa ai periodi paga dal 1° gennaio 2024 al 31 dicembre 2024.

Ferma restando l’aliquota di computo delle prestazioni pensionistiche, l’articolo 1, comma 15 prevede una riduzione della quota contributiva a carico dei lavoratori dipendenti, esclusi i rapporti di lavoro domestico e al netto del rateo di tredicesima, pari al:

6%, laddove la retribuzione imponibile, parametrata su base mensile, non ecceda l’importo di 2.692 euro;

7% laddove la retribuzione imponibile, parametrata su base mensile, non ecceda l’importo di 1.923 euro;

L’esonero non ha effetto sul rateo di tredicesima, sia nel caso in cui l’importo venga erogato in un’unica soluzione nella mensilità di dicembre 2024, sia nel caso in cui venga erogato mensilmente. 

Riguardo ai dati nel flusso Uniemens, i datori di lavoro devono attenersi alle istruzioni già fornite dall’Istituto con il messaggio n. 3499/2022 e la circolare n. 7/2023.

In particolare, a partire dal mese di competenza di gennaio 2024 i codici in uso, L094 e L098, dovranno continuare a essere valorizzati all’interno di <DenunciaIndividuale>, <DatiRetributivi>, <InfoAggcausaliContrib>.

Esonero contributivo 2024, le indicazioni dell’Inps

 

 

L’articolo Esonero contributivo 2024, le indicazioni dell’Inps sembra essere il primo su 7Grammilavoro.

Leave a Comment

Scroll to Top